Immobile All’asta – Primo Esperimento

TRIBUNALE ORDINARIO DI BRESCIA
PROCEDIMENTO DI COMPOSIZIONE DELLA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

  1. 52/2020

Giudice Delegato: Dott. Gianluigi Canali

Organismo Composizione Crisi e Liquidatore: Dott. Giovanni Peli

ASTA TELEMATICA CON MODALITÀ ASINCRONA

I ESPERIMENTO DI VENDITA

**********

Gestore della vendita: Zucchetti Software Giuridico srl

Portale del Gestore: https://www.fallcoaste.it/

 

Il sottoscritto Dott. Giovanni Peli, Liquidatore ai sensi dell’art.14 novies, comma 2, Legge n.3/2012, in esecuzione del decreto di apertura della procedura di liquidazione del patrimonio n. 52/2020 in epigrafe indicata pone in vendita:

 

LOTTO UNICO

Piena proprietà

Villa singola con deposito, ubicato in Comune di Montichiari (BS), Via Delle Lame n. 13.

Il tutto è censito al Catasto Fabbricati con i mappali della Sez. NCT fg. 99:

mappale 150, sub 7, Cat. C/2, Classe 2, 189 mq, RC € 253,79;

mappale 150, sub 5, Cat. A/7, Classe 3, 8 vani, RC €   764,36.

Oltre alla quota proporzionale delle parti condominiali dell’edificio, ai sensi dell’art. 1117 del C.C.

 

Quota di 41/500

Terreno all’interno di lotti già edificati, non direttamente accessibile

Il tutto è censito al Catasto Terreni con i mappali del fg. 99:

mappale 320, Sup. 230 mq, Semin Irrig., Classe 2, RD € 1,31, RA € 1,60;

 

Dalla perizia agli atti si segnalano le seguenti difformità:

– Esternamente è presente una gronda lato ovest costituita da travetti lignei a sbalzo dalla facciata dell’edificio. Tali travetti presentano rotazioni che denotano una precarietà statica che necessita di soluzione di rinforzo. Tale manufatto è stato edificato senza permessi edificatori.

– Nell’area cortiliva nella zona nord-ovest è presente un manufatto a ridosso del confine con proprietà terzi. Tale manufatto è stato edificato senza permessi edificatori.

– Sono presenti tramezze di ripartizione locali interni ai piani terra e primo edificate senza regolari permessi comunali;

– Differente geometria in pianta piano terra.

– Presenza di portico est esterno a ridosso edificio. Tale manufatto non è stato edificato tramite regolari permessi comunali;

– Differente geometria perimetrale sottotetto.

 

Il perito segnala che le difformità possono essere sanate ad eccezione di:

– Manufatto esterno;

– Tettoia e portico: è incerto l’esito del rilascio della sanatoria in quanto si necessita del parere della commissione edilizia comunale.

 

I costi per regolarizzare le difformità urbanistiche stimati in circa 28.000 euro.

 

Si segnala che sugli immobili risultano interessati da:

– servitù per diritto di costruzione sul confine costituita con atto di costituzione di diritti reali a titolo oneroso del 3 febbraio 2012 n. 27054/8139 di Rep. Notaio Cherubini, trascritto il 20 febbraio 2012 ai nn. 6367/4310

– servitù per diritto di costruzione sul confine costituita con atto di costituzione di diritti reali a titolo oneroso del 3 febbraio 2012 n. 27054/8139 di Rep. Notaio Cherubini, trascritto il 20 febbraio 2012 ai nn. 6368/4311

 

Non risulta essere stata trascritta sugli immobili l’accettazione tacita di eredità. La situazione verrà regolarizzata contestualmente all’atto di vendita.

 

 

 

Offerta Minima:                               Euro 270.000,00

Rilancio Minimo Obbligatorio:       Euro     2.500,00

 

 

Il tutto come meglio identificato e descritto nella perizia estimativa redatta dall’Ing. Alessandro Poli e allegata agli atti, che forma parte integrante del presente bando e alla quale si rimanda per una più dettagliata descrizione dell’immobile.

 

Il Liquidatore propone la cessione dell’immobile secondo la seguente procedura.

 

CONDIZIONI DELLA VENDITA

 

– Chi risulterà aggiudicatario definitivo dovrà versare il saldo del prezzo e di ogni altro onere inerente e poi presentarsi presso lo studio del Notaio Paolo Cherubini, per la stipula dell’atto di vendita. 

– Si precisa che il Giudice Delegato può in ogni momento sospendere le operazioni di vendita qualora ricorrano gravi e giustificati motivi ovvero qualora il prezzo risulti notevolmente inferiore a quello giusto, tenuto conto delle condizioni di mercato. 

– Le spese di vendita, comprensive (a titolo esemplificativo e non esaustivo) di IVA calcolata a norma di legge, trascrizioni, operazioni d’asta, voltura catastale, spese e operazioni d’asta telematica (S-Mart Srl), oneri notarili e cancellazione delle formalità pregiudizievoli saranno a carico della parte acquirente e dovranno da quest’ultima essere versati direttamente e contestualmente all’atto di vendita.

– Eseguita la vendita e riscosso interamente il prezzo il Giudice Delegato ordinerà la cancellazione delle formalità pregiudizievoli sul bene, qualora presenti.

– La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, come visti e piaciuti e secondo quanto esposto e richiamato nelle perizie di stima, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive esistenti e/o imposte dalla legge vigente: la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione di prezzo; la vendita giudiziale forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per i vizi o mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, né potrà essere revocata per alcun motivo; l’esistenza di eventuali vizi o la mancanza di qualità o difformità della cosa venduta o difformità dei beni compresi,  nonché oneri di qualsiasi genere ovvero derivanti dell’eventuale necessità di rimpiazzo dei beni usurati o mancanti o dall’eventuale necessità di adeguamento degli impianti o dei beni alle leggi vigenti, spese condominiali e quant’altro, anche se occulti o comunque non evidenziati nelle perizie o anche se comportanti la non commerciabilità di tali beni, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, eventuale risoluzione, indennità indennizzo o riduzione di prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni e dovendo l’offerente considerare le sopra descritte condizioni di vendita e l’alea ad esse connessa per determinare l’offerta.

 Per tutto quanto non previsto si applicano le vigenti norme di Legge.

 

PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE E CAUZIONE

Gli interessati all’acquisto – esclusi i soggetti a cui è fatto divieto dalla legge – dovranno formulare le offerte irrevocabili di acquisto esclusivamente in via telematica, personalmente ovvero a mezzo di avvocato ma solo per persona da nominare, a norma dell’art. 579, ultimo comma, c.p.c., tramite il modulo web accessibile tramite apposita funzione presente all’interno dell’annuncio pubblicato su https://www.fallcoaste.it/ al quale l’interessato viene re-indirizzato cliccando il bottone “Fai un’offerta”. Per partecipare occorre la registrazione al sito www.fallcoaste.it e rispettare i requisiti di identificazione, iscrizione ed offerta, incluso il versamento della cauzione, come indicato nell’avviso di vendita. Gli ammessi alla gara parteciperanno accedendo al sito con le credenziali scelte in fase di registrazione. Riceveranno il PIN (via e-mail, all’e-mail indicata in fase di registrazione) dopo il termine per il deposito delle offerte e prima dell’avvio della gara.

Le offerte di acquisto dovranno essere depositate entro le ore 12,00 del giorno 2 novembre 2021 (antecedente a quello della udienza di vendita).

L’offerta d’acquisto è irrevocabile e deve contenere:

1.il cognome e nome, luogo e data di nascita, codice fiscale e/o partita IVA, residenza, domicilio, stato civile (anche mediante autocertificazione, qualora il soggetto offerente risieda fuori dal territorio dello Stato e non abbia un codice fiscale rilasciato dall’autorità dello Stato, dovrà indicare il codice fiscale rilasciato dall’autorità fiscale del paese di residenza o analogo codice identificativo come previsto dall’art. 12 c. 2 del D.M. n. 32 del 26.2.2015; se l’offerente è coniugato in comunione legale di beni dovranno essere indicati anche i dati del coniuge, invece, per escludere il bene aggiudicato dalla comunione legale è necessario che il coniuge, tramite il partecipante, renda la dichiarazione prevista dall’art. 179, del codice civile, allegandola all’offerta; se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta da uno dei genitori, previa autorizzazione del Giudice Tutelare; se l’offerente è un interdetto, un inabilitato o un amministrato di sostegno l’offerta deve essere sottoscritta dal tutore o dall’amministratore di sostegno, previa autorizzazione del giudice tutelare;

2.l’ufficio giudiziario presso il quale pende la procedura;

3.l’anno e il numero della procedura;

4.il numero o altro dato identificativo del lotto;

5.l’indicazione del Liquidatore;

6.la data e l’ora fissata per l’inizio delle operazioni di vendita;

7.il prezzo offerto, che non potrà essere inferiore rispetto al prezzo base a pena inammissibilità dell’offerta;

8.l’importo versato a titolo di cauzione;

9.la data, l’orario e il numero di CRO del bonifico effettuato per il versamento della cauzione;

10.il codice IBAN del conto sul quale è stata addebitata la somma oggetto del bonifico;

11.l’indirizzo della casella di posta elettronica per ricevere le comunicazioni previste;

12.l’eventuale recapito di telefonia mobile ove ricevere le comunicazioni previste.

  1. Marca da bollo

All’offerta dovranno essere allegati obbligatoriamente e a pena di inammissibilità:

  • copia del documento d’identità e copia del codice fiscale del soggetto offerente;
  • la documentazione, attestante il versamento (segnatamente, copia della contabile di avvenuto pagamento) tramite bonifico bancario sul conto della procedura dell’importo della cauzione, da cui risulti il codice IBAN del conto corrente sul quale è stata addebitata la somma oggetto del bonifico;
  • se il soggetto offerente è coniugato, in regime di comunione legale dei beni, copia del documento d’identità e copia del codice fiscale del coniuge;
  • se il soggetto offerente è minorenne, copia del documento d’identità e copia del codice fiscale del soggetto offerente e del soggetto che sottoscrive l’offerta, nonché copia del provvedimento di autorizzazione;
  • se il soggetto offerente è un interdetto, un inabilitato o un amministrato di sostegno, copia del documento d’identità e copia del codice fiscale del soggetto offerente e del soggetto che sottoscrive l’offerta, nonché copia del provvedimento di nomina del sottoscrittore e dell’autorizzazione del giudice tutelare;
  • se il soggetto offerente è una società o persona giuridica, copia della visura camerale e del documento da cui risultino i poteri ovvero la procura o l’atto di nomina che giustifichi i poteri;
  • se l’offerta è formulata da più persone, copia della procura rilasciata dagli altri offerenti per atto pubblico o scrittura privata autenticata in favore del soggetto che sottoscrive l’offerta.

L’offerente dovrà versare anticipatamente, a titolo di cauzione, una somma almeno pari al dieci per cento (10%) del prezzo offerto esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto corrente bancario IT69S 03069 11885 100000001972 intestato a Zucchetti Software Giuridico srl;

 

Il bonifico, con causale “Composizione della Crisi n. 52/2020, versamento cauzione”, dovrà essere effettuato in modo tale che l’accredito delle somme abbia luogo entro l’inizio dell’udienza di vendita telematica.

Qualora il giorno fissato per l’udienza di vendita telematica non venga riscontrato l’accredito delle somme sul conto corrente intestato alla procedura, secondo la tempistica predetta, l’offerta sarà considerata inammissibile.

L’offerente deve procedere al pagamento del bollo dovuto per legge (attualmente pari ad € 16,00) in modalità non telematica. Si invitano gli offerenti a predisporre un’autocertificazione in cui venga attestato il n. di marca da bollo unitamente a dichiarazione dell’annullamento della stessa ai fini della presentazione della stessa.

In caso di mancata aggiudicazione e all’esito dell’avvio della gara in caso di plurimi offerenti, l’importo versato a titolo di cauzione (al netto degli eventuali oneri bancari) sarà restituito ai soggetti offerenti non aggiudicatari. La restituzione avrà luogo esclusivamente mediante bonifico sul conto corrente utilizzato per il versamento della cauzione.

L’offerta è irrevocabile ai sensi dell’art. 571 comma 3 c.p.c..

 

SVOLGIMENTO DELLE OPERAZIONI D’ASTA

L’esame delle offerte e lo svolgimento dell’eventuale gara saranno effettuati tramite il portale https://www.fallcoaste.it/. Le buste telematiche contenenti le offerte verranno aperte dal Notaio Paolo Cherubini solo nella data ed all’orario dell’udienza di vendita telematica, sotto indicati.

La partecipazione degli offerenti all’udienza di vendita telematica avrà luogo esclusivamente tramite l’area riservata del sito https://www.fallcoaste.it/. Decorso il termine per l’iscrizione alla gara il Notaio visualizzerà le offerte pervenute telematicamente e i documenti ad esse allegati e autorizzerà gli offerenti a partecipare all’asta inviando loro un codice PIN personale che verrà richiesto ad ogni rilancio per validare l’offerta.

Gli offerenti telematici autorizzati a partecipare alla gara dovranno effettuare il login alla pagina della vendita nella data e ora indicati per l’inizio della gara.

Si precisa che anche nel caso di mancata connessione da parte dell’unico offerente, l’aggiudicazione potrà comunque essere disposta in suo favore.

Nell’ipotesi di presentazione di più offerte valide si procederà con gara telematica tra gli offerenti con la modalità asincrona sul prezzo offerto più alto; la gara, quindi, avrà inizio subito dopo l’apertura delle offerte telematiche ed il vaglio di ammissibilità di tutte le offerte ricevute.

La gara avrà la durata di 1 (UNO) giorno, dalle ore 14.30 del 3 novembre 2021 alle ore 14.30 del 4 novembre 2021.

Qualora vengano effettuate offerte negli ultimi 10 (dieci) minuti prima del predetto termine, la scadenza della gara sarà prolungata, automaticamente, di 10 (dieci) minuti per dare la possibilità a tutti gli offerenti di effettuare ulteriori rilanci, e così di seguito fino a mancata presentazione di ulteriori offerte in aumento nel periodo del prolungamento.

Il Notaio Paolo Cherubini provvederà all’aggiudicazione entro il giorno immediatamente successivo alla scadenza della gara. Nel caso in cui non vi siano state offerte in aumento in fase di gara, l’aggiudicazione avverrà sulla scorta degli elementi di seguito elencati (in ordine di priorità):

– maggior importo del prezzo offerto;

– a parità di prezzo offerto, maggior importo della cauzione versata;

– a parità altresì di cauzione prestata, minor termine indicato per il versamento del prezzo;

– a parità altresì di termine per il versamento del prezzo, priorità temporale nel deposito dell’offerta.

 

SALDO DEL PREZZO

In ogni caso ogni definitiva determinazione circa la cessione dei beni in questione sarà soggetta all’autorizzazione degli organi della procedura. Ove gli organi della procedura autorizzino la cessione, verrà dato corso, da parte del Liquidatore al trasferimento dei beni aggiudicati a mezzo di rogito notarile;

L’aggiudicatario dovrà versare il saldo prezzo, al netto della cauzione, ed ogni altro onere inerente direttamente al Liquidatore Giudiziale dott. Giovanni Peli con studio in via San Giovanni Bosco 1/E entro il termine improrogabile di 90 giorni dall’aggiudicazione e presentarsi presso lo studio del notaio dott. Paolo Cherubini per la stipula dell’atto di vendita. Previo nulla osta del giudice l’aggiudicatario potrà procedere al pagamento del saldo prezzo anche mediante ricorso a mutuo contestuale al rogito notarile d’acquisto avanti al Notaio incaricato.

Eseguita la vendita e riscosso interamente il prezzo, si procederà all’eventuale cancellazione delle formalità pregiudizievoli sul bene.

Si precisa che il Giudice delegato può in ogni momento sospendere le operazioni di vendita qualora ricorrano gravi e giustificati motivi ovvero qualora il prezzo offerto risulti notevolmente inferiore a quello giusto, tenuto conto delle condizioni di mercato.

Le spese di vendita, comprensive (a titolo esemplificativo e non esaustivo) di imposta di registro o IVA calcolate a norma di legge, trascrizioni, voltura catastale, spese e operazioni d’asta telematica (S-Mart Srl), oneri notarili, e cancellazione delle formalità pregiudizievoli, saranno a carico della parte acquirente e dovranno da quest’ultima essere versati direttamente e contestualmente all’atto di vendita.

Con la partecipazione alla gara gli offerenti dichiarano di essere a conoscenza di tutto quanto riguarda i beni immobili oggetto delle vendite all’asta di cui alla presente istanza e di avere preso visione e di accettare, senza riserva alcuna, le norme, le condizioni, i termini e le informazioni riportate nel presente documento e nei documenti ivi richiamati.

***  ***  ***  ***

Per supporto tecnico durante le fasi di registrazione, di iscrizione alla vendita telematica e di partecipazione, è inoltre possibile ricevere assistenza, contattando il Gestore al numero 0444 346211 o scrivere all’indirizzo help@fallco.it .

La partecipazione alla vendita implica

– la lettura integrale della relazione peritale e dei relativi allegati;

– l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nel presente avviso, nel regolamento di partecipazione e nei suoi allegati;

– la dispensa degli organi della procedura dal rilascio della certificazione di conformità degli impianti alle norme sulla sicurezza e dell’attestato di certificazione energetica.

Per la visita degli immobili e per la conoscenza dei beni, dei diritti e di qualsiasi informazione è possibile rivolgersi alla società S-Mart, con sede in Viale Italia n. 26, Brescia, indirizzo mail: servizi@smartufficio.it, telefono: 0305780453 dalle ore 9 alle ore 12.30.

Con la partecipazione alla gara gli offerenti dichiarano di essere a conoscenza di tutto quanto riguarda i beni immobili oggetto delle vendite all’asta di cui alla presente istanza e di avere preso visione e di accettare, senza riserva alcuna, le norme, le condizioni, i termini e le informazioni riportate nel presente documento e nei documenti ivi richiamati.

 

 

PUBBLICITÀ

Il Liquidatore Giudiziale provvederà a rendere pubblico il bando di vendita ed a garantire la massima partecipazione come segue:

1) Pubblicità telematica sui siti https://aste.bresciaonline.it/ e www.astegiudiziarie.it dove verranno evidenziate le condizioni di gara e verrà messa a disposizione, per garantire la massima trasparenza, la citata perizia riguardante i beni immobili in formato non modificabile dall’utente;

2) Notifiche di legge.

3) Oltre ad eventuale ulteriore pubblicità a discrezione degli organi della procedura.

Brescia, lì

 

 Il Liquidatore Giudiziale

Dott. Giovanni Peli