Circolare scheda carburanti

Spett.li Clienti,
a partire dal 01/07/2018 le spese per l’acquisto di carburanti dovranno essere sostenute esclusivamente con mezzi tracciabili di pagamento (carta di credito/debito, bonifico, assegno etc.) e ciò al fine di poterne garantire la deducibilità dalle imposte sui redditi e la detraibilità dell’IVA.

La legge di bilancio 2018 ha parallelamente introdotto l’obbligo per gli esercenti impianti di distribuzione di carburanti di documentare le operazioni di vendita attraverso fattura elettronica. Duplice requisito quindi per la deducibilità del costo e detraibilità dell’IVA dal 01/07/2018, a meno di eventuali proroghe, sarà il possesso della fattura elettronica attestante le operazioni effettuate nonché la prova del pagamento mediante strumenti tracciabili.

Ciò considerato si specifica che lo Studio, per quanto concerne l’acquisto di carburanti a partire dal 01/07/2018, non potrà effettuare la registrazione di documenti fiscali diversi dalla fattura elettronica. Per poter dedurre il costo e detrarre l’Iva (di norma solo parzialmente, in base alla normativa vigente) ogni interessato dovrà chiedere al gestore della stazione di servizio l’emissione della prescritta fattura elettronica, oltre a pagare con i sopra citati mezzi tracciabili di pagamento. Le specifiche tecniche per l’emissione a la ricezione della fattura elettronica sono state emanate recentemente, sicché non si esclude una proroga dell’ultima ora; per chiarimenti in questi primi momenti di “telematica fiscale” e per i primi adempimenti, lo Studio rimane a disposizione.

Cordiali saluti Studio F. Baiguera e G. Peli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *